Accademia Medioevo - TOLKIEN E IL MEDIOEVO Seconda Parte
Arte della Spada MedievaleIl Rifugio dei CavalieriIn Illo Tempore - Mondi Medievali
This is an example of a HTML caption with a link.

TOLKIEN E IL MEDIOEVO Seconda Parte

Inserito il: 07/01/2016 - 
Scritto da Roberto Arduini

 TOLKIEN E IL MEDIOEVO Seconda Parte

per leggere la Prima Parte: clicca qui

Dai saggi ai romanzi

Lo scrittore inglese non creò solo un mondo coerente col Medioevo. Anche nei personaggi del Silmarillione in alcuni del Signore degli Anelli sono presenti caratteristiche medievali, come in Theoden, Aragorn e Boromir. Proprio in quest'ultimo, Tolkien riprende la concezione "nordica" del coraggio che aveva tanto apprezzato nel Beowulfe che aveva esplicitato teoricamente, ma anche criticato, nel pastichenarrativo-saggistico Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm. Saggio-poema a suo modo unico nella produzione di Tolkien è incentrato sul poema breve medievale La Battaglia di Maldon e passa da un'introduzione accademica a un'ipotesi di epilogo della vicenda in forma di partitura drammaturgica in cui vanno in scena due personaggi inviati sul campo di battaglia di Maldon per recuperare il cadavere del valoroso Beorhtnoth: Totta è un giovane aspirante menestrello cresciuto al suono degli antichi poemi epici, e Tìda è invece un vecchio agricoltore che in gioventù ha conosciuto i campi di battaglia e le loro tragiche conseguenze.

Oltre alle citazioni nelle opere maggiori e ai saggi accademici, l'autore è conosciuto anche come traduttore di un'opere medievali come Pearl, Sir Orfeo e soprattutto Sir Gawain e il Cavaliere Verde. In questo trecentesco capolavoro allitterativo che Tolkien studiò a fondo e di cui scrisse l'analisi, come nelle fiabe compaiono gli Orchi, è presente il gigantesco e misterioso Cavaliere Verde, questa volta per mettere alla prova l'intera civiltà della cavalleria cortese e il suo eroe (quasi) perfetto, Galvano.

Ancor di più, Tolkien seppe farne anche una parodia, Il Cacciatore di Draghi (in originale l'attenzione è rivolta al protagonista, il contadino Giles: Farmer Giles of Ham) in cui l'incipit è tutto un programma: «L'agricoltore si sentiva rispettato, e la fortuna gli arrideva. Il lavoro durante l'autunno e il primo inverno procedette bene. Tutto sembrava volgere al meglio - finché giunse il drago». Dalla tipica storia medievale si passa alla narrativa. E dopo quel trattino, che quasi fisicamente sembra un ultimo trampolino ritto sull'orlo del precipizio, inizia la letteratura, l'immaginazione che confonde e modifica la realtà.

 

La filologia creativa

Come un amanuense medievale, quindi, Tolkien avvicinò con uno sguardo critico tutti i classici che incontrava all'università come studente e poi professore. Soprattutto la letteratura medievale, di cui come detto fu massimo esperto, presenta testi lacunosi o a volte frutto di molti rimaneggiamenti successivi. Interessanti da un punto di vista storico e filologico, pongono una bella sfida da quello letterario. Così come un amanuese, il professore di Oxford si cimentò in molte occasioni nella riscrittura di quelle fonti, colmando le lacune oppure eliminando tutte le parti spurie aggiunte nei secoli successivi. Tolkien lo fece per diletto, ma col rigore dello studioso. Sono così nati i libri che possiamo leggere in questi ultimi anni, le riscritture della saga dei Volsunghi (La leggenda di Sigurd e Gudrun), la traduzione del maggiore poema anglosassone (il Beowulf appunto) e un accenno della leggenda di Re Artù prima che la mitologia cristiana ci mettesse le mani (La Caduta di Artù)eLa storia di Kullervo, la riscrittura di una parte del poema fondativo della moderna Finlandia,il Kalevala, riscoperto e pubblicato alla fine dell'Ottocento. 

Articoli

Fantasy
Il profondo legame di Tolkien con il Medioevo, amb...
Scritto da Roberto Arduini
Archeologia
Inaugurati i Percorsi Didattici nel Centro Sperime...
Scritto da Daniele Bellucci
Arte - Artigianato
Uno spazio per dare voce agli "Antica Tradizione" ...
Scritto da Francesco Bevilacqua

Appuntamenti

Percorso a cadenza Mensile
Storia Simboli Miti e Pratiche dei Popoli Guerrieri in ...
Lanuvio
appuntamenti 16/17 settembre 2017
Un intenso W-End all'insegna della Didattica, Gioco e C...
a.a. 2017-2018
L'Arte della Spada Medievale ha come obiettivo la conos...
Lanuvio